mercoledì 6 marzo 2013

Occhiate al peperoncino con le patate



Risparmio a tutti la solita manfrina sulla mia fobia dei pesci... però sono proprio brutte queste occhiate, vero?? Sono brutte ma altrettanto saporite, non le avevo mai nè cucinate nè assaggiate ma mi hanno convinta. La polpa è molto carnosa e il peperoncino è adatto alla loro carne..



Ingredienti:


4 occhiate già eviscerate

800 grammi di patate

olio evo

2 spicchi d'aglio

2 ciuffi di prezzemolo

2 peperoncini

sale



Sbucciate le patate, lavatele e tagliatele a spicchi; scottateli in abbondante acqua bollente per 2 o 3 minuti, scolateli e trasferiteli in una teglia foderata di carta forno. Condite con 2 cucchiai d'olio, uno spicchio d'aglio, una presa di sale e mescolate, infine cuocete in forno caldo a 200 gradi per 20 minuti circa.
Lavate le occhiate sia internamente che esternamente e asciugatele bene, poi praticate 3 tagli obliqui sui fianchi.
Tritate il prezzemolo con mezzo spicchio d'aglio privato del germoglio e i peperoncini, dopo aver tolto la maggioranza dei semi; distribuite il trito aromatico sui pesci e nei tagli e salateli.
Spostate le patate ai bordi della teglia e al centro disponete le occhiate, proseguite la cottura per una mezz'oretta e servite.


E' una ricetta piuttosto semplice, ma se vi piace il piccante vi soddisferà :)

Un bacio a chi passa!


Giulia


9 commenti:

  1. ....occiade occiade gridavano forte alla grande pescheria che ora non c'è più è un pesce molto buono ma si trova raramente pur essendo Trieste città di mare. Deve essere molto buono il piatto. Ciaooooo

    RispondiElimina
  2. Cara Giulia, ma che bel piattino che hai preparato..mi hai messo una voglia :)
    Un bacione grande !
    p.s. dai..non sono poi tanto bruttarelli ;)

    RispondiElimina
  3. Non avevo mai sentito questo pesce. Più che bruttarello lo trovo molto molto stuzzicoso col peperoncino. Sono una fan sfegatata della polverina rossa infuocata :D! Un bacione, buona giornata

    RispondiElimina
  4. piccantissime allora......le adoro!
    bacio

    RispondiElimina
  5. Carissima Giuli,a conosco questo pesce e lo apprezzo: verdatile, gustoso e nutriente è altresì economico.
    Tu lo hai preparato in maniera splendida!!
    un grande bacione

    RispondiElimina
  6. Giulia saranno anche brutte ma poi son così buone che te lo dimentichi :)))
    Un bacione

    RispondiElimina
  7. Giulia ho trovato un tuo commento sulla farina di amaranto nella spam. Li non vado spesso e quindi me ne sono accorta oggi scusami. Un abbraccio e buona fine settimana.

    RispondiElimina
  8. Buonissime!
    Un bacione.
    Nita

    RispondiElimina