sabato 29 dicembre 2012

Spiedini d'agnello con yogurt

 
 
 
 
 
Finalmente un giorno libero!!! Temevo che non sarei più stata in grado di curare il mio amatissimo blog....
Tra impegni di lavoro sfiancanti e il tran tran natalizio, Dicembre per me è sempre stato il mese più incasinato dell'anno. E' sicuramente bello passare un po' di tempo con familiari e amici, abbuffarsi, scambiarsi i regali... ma una giornata intera da dedicare solo a me stessa ci voleva proprio!!!
Purtoppo, sempre per mancanza di tempo, non riesco ancora a parlarvi delle bontà che ci siamo pappati in questi giorni, ma tra poco ce la farò!! Nel frattempo volevo dedicare questa ricetta abbastanza leggera a tutti quelli che, come me, non si sono certo risparmiati lo stomaco in questi giorni... :) Questi spiedini hanno una cottura e un intigolo piuttosto light, ma non mancano certo di sapore!!!
 
 
 
Ingredienti per 2 persone:
 
 
 
mezza cipolla
 
200 grammi di spalla d'agnello tritata
 
400 grammi di macinato di manzo
 
cannella
 
menta fresca
 
zenzero fresco
 
sale
 
pepe
 
350 grammi di yogurt greco
 
un limone
 
prezzemolo
 
coriandolo
 
olio evo
 
un pomodoro
 
 
 
Tritate la cipolla molto finemente, mettetela in na ciotola con i due tipi di carne tritata, profumate con un pizzico di cannella, le foglioline di menta tritate, un pezzo di zenzero sbucciato e grattugiato, sale e pepe. Mescolate bene il composto, coprite con la pellicola e riponete in frigorifero a riposare per un'ora.
Versate lo yogurt in un'altra ciotola, unite il succo filtrato del limone, il prezzemolo e il coriandolo tritati, salate, pepate e mescolate.
Preparate con il composto di carne 16 polpettine circa, poi infilzatele in 4 spiedini di legno bagnati e spennellate con poco olio. Cuoceteli sulla griglia ben calda per almeno 15 minuti, girandoli di tanto in tanto e spennellandoli con altro olio se dovessero attaccarsi troppo.
Servite gli spiedini ben caldi con la salsa di yogrt guarnita con un pomodoro concassè.
 
 
E' una ricetta molto profumata, non vi deluderà se vi piace il genere!
Spero di riuscire a tornare presto, nel frattempo un bacio e buon anno a tutti!!!
 
Giulia
 


domenica 16 dicembre 2012

American Cupcakes


Ciao a tutti e buona domenica!!! Scusate l'assenza delle ultime settimane ma a dicembre le giornate dovrebbero avere 48ore, non mi sono dimenticata di voi anche perchè le soddisfazioni che mi da questo blog sono davvero tantissime :-) detto questo voglio parlarvi dei cupcakes di oggi... sono stati realizzati per una festa anni '50 in vero stile american: c'erano i donuts, c'erano i bicchieri con le pin-up, c'erano i capelli cotonati e le gonne a ruota; e ovviamente c'erano i cupcakes, per la cui decorazione mi sono ispirata alla bandiera americana vera e propria!! La base è un classico cupcake alla vaniglia ma potete liberamente sostituirla con quello che più vi piace come cioccolato, cocco, limone o quello che volete! Il lavoro di decorazione è un po lungo però mi hanno dato davvero tanta soddisfazione!! Spero che vi piacciano :-)


Ingredienti per 12 cupcakes alla vaniglia:

150g di burro leggermente salato,ammorbidito

150g di zucchero semolato

175g di farina

3 uova

1 cucchiaino di lievito per dolci

2 cucchiaini di essenza di vaniglia

Per la decorazione:

Crema di burro: 150g di burro morbido
                            
                             200g di zucchero a velo
                                          
                                            1 cucchiaino di essenza di vaniglia
                              
                                2 cucchiai di acqua calda

colorante alimentare in polvere o in gel rosso e blu

pasta di zucchero bianca


Foderate uno stampo per muffin da 12 posti con i pirottini di carta e preriscaldate il forno a 180°.
Setacciate la farina con il lievito, quindi mescolate tutti gli ingredienti con uno sbattitore per elettrico per 2-3 minuti fino ad ottenere un composto soffice e cremoso. Suddividetelo nei pirottini riempiendoli per circa 3/4, cuocete i dolcetti in forno per 20 minuti, quando saranno cotti trasferiteli su una griglia e lasciateli raffreddare.
Nel frattempo preparate la crema di burro: lavorate il burro con lo zucchero a velo con un cucchiaio di legno o con uno sbattitore elettrico finchè la crema diventa omogenea e cremosa, quindi aggiungete la vaniglia e l'acqua calda continuando a mescolare. Suddividete la crema di burro in 3 ciotole, in una versateci il colorante rosso, nell'altra quello blu e continuate a mescolare finchè non otterrete il colore desiderato. è chiaro che una parte della crema sarà lasciata naturale.
Riempite 3 tasche da pasticcere dotate di bocchetta a stella con le 3 diverse creme e procedete nella realizzazione della bandiera. Quando i vostri dolcetti saranno decorati stendete la pasta di zucchero dello spessore di circa 1cm e intagliate delle stelline (io ho usato lo stampino), posizionate 4 o 5 stelline sopra la parte blu di ogni cupcakes. Ed ecco qui i vostri dolcetti molto american!!!


Vi mando un grossissimo bacio!!

A presto

Ilaria

venerdì 7 dicembre 2012

La mia tradizione: i tortelli piacentini







Ciao ragazzi! Come state?
Oggi qui da me è il primo giorno di neve della stagione... L'ho sempre adorata, e fortunatamente oggi posso permettermi il lusso di restare in casa al calduccio a vederla scendere... con la speranza che domani smetta però :)
Parlando invece di cucina, volevo inaugurare una piccola "sezione" del blog, dedicata alla tradizione culinaria della mia zona. Abito a Piacenza, una piccola città nella Pianura Padana, di cui gli abitanti molto spesso si lamentano per la poca vita giovane e la sua.... "provincialità". Ma tutti sanno riconoscere un dato di fatto: qui si mangia davvero bene!!! Esistono parecchi prodotti di qualità e tante ricette prevalentemente della cucina povera. 
Così oggi vorrei parlarvi di uno dei piatti più tipici di Piacenza: i tortelli con la coda.
Qualche tempo fa io, mia madre e mia sorella abbiamo deciso di fare una bella tortellata per gli amici, e questo è stato il risultato!



Ingredienti (indicativi, per 4 persone) :


Per la pasta: 400 grammi di farina

4 uova

Per il ripieno: 400 grammi di ricotta

mezzo chilo di spinaci

1 uovo

200 grammi di grana grattugiato

sale

noce moscata

Per condire:    burro fuso

salvia

grana a piacere




Preparate la pasta facendo la classica fontana con la farina sulla spianatoia, unite le uova al centro e impastate fino ad ottenere un composto elastico e omogeneo, poi fatelo riposare per mezz'ora coperto in frigorifero.
Nel frattempo lessate gli spinaci, scolateli, strizzateli molto bene e tritateli; metteteli poi in una ciotola e unitevi la ricotta, il grana grattugiato, l'uovo, sale e noce moscata. Mescolate bene e dovreste avere un composto come questo:




Tirate la pasta in sfoglie rettangolari, tagliatele in tanti quadrati e mettete su ognuno una noce di ripieno.






Per fare le due code, prendete due lati opposti del quadrato e pizzicatelo verso l'esterno, in modo da avere questo:
 E poi fate l'altra coda chiudendolo (è un po' difficile da spiegare, meglio guardare le foto...)

Disponete man mano i tortelli su vassoi infarinati senza farli toccare. Quando saranno fatti lessateli in abbondante acqua salata, scolateli in una terrina capiente e conditeli con il burro fuso e foglie di salvia. Serviteli con grana grattugiato a parte.



In alternativa si possono condire anche con un bel sugo di funghi!

Spero che vi sia piaciuta questa ricetta, noi ci siamo divertite molto a farla... Mantenere le tradizioni è importante, e fare le cose insieme è sempre bello!


Un bacio a chi passa di qua.

Giulia

lunedì 3 dicembre 2012

La mia prima torta di laurea


Dunque dunque, innanzitutto buon inizio settimana a tutti!! Come state??? Ci tenevo particolarmente a condividere con voi questa torta e ci tenevo a ringraziare Valentina del blog "la ricetta che Vale" per i suoi preziosissimi consigli!!
Circa dieci giorni fa si è laureato un mio carissimo amico ed essendomi stata commissionata la torta (a sorpresa, lui non ne sapeva niente) ci tenevo a fare qualcosa di veramente speciale, qualcosa che non avevo mai fatto prima e non avendo mai lavorato con la pasta di zucchero ho deciso di usarla solo per le decorazioni. La base della torta è una Devil's Food Cake, che consiste in 3 piani di torta al cioccolato farcita e ricoperta da ganache, sempre al cioccolato. Ho deciso di realizzare una torta al cioccolato, perchè nel dubbio di solito piace sempre a tutti :)
Per le decorazioni ho riprodotto una corona d'alloro e ho cosparso la base della torta di confetti rossi, é stata fatta col cuore e spero vi piaccia!!

Ingredienti per la Devil's Food Cake:

225g di farina "00"

1 cucchiaino di bicarbonato di sodio

50g di cacao in polvere

125g di burro morbido

250g di zucchero Muscovado

3 uova

250ml di latte

1 cucchiaino di lievito per dolci

Per la ganache al cioccolato:

500g di cioccolato fondente

400ml di panna

Per le decorazioni:

Pasta di zucchero verde e rossa

Setacciate la farina, il bicarbonato, il lievito e il cacao in polvere. Mescolando aggiungete il burro e metà dello zucchero, finchè l'insieme non diventa morbido e soffice. A poco a poco aggiungete le uova e il resto dello zucchero. In ultimo versate a filo il latte sul composto a base di farina, mescolando finchè non si amalgama.
Ungete tre tortiere a cerniera del diametro di 20 cm e rivestite il fondo con della carta da forno, con un cucchiaio versate l'impasto in parti uguali e livellatene la superficie. Infornate, in forno preriscaldato, a 180° per 30 minuti, lasciate riposare i dolci per 10 minuti e intanto preparate la ganache. Portate e ebollizione la panna quindi versatela sul cioccolato tagliato a pezzetti, mescolando fino a ottenere una crema lucida e lasciatela raffreddare.
Quando sia le basi sia la crema si saranno raffreddati iniziate a comporre il vostro dolce: mettete un primo strato di torta su un vassoio e spalmatelo con la glassa, ricoprite con un altro strato di torta e aggiungete altra glassa. Sovrapponete i tre strati e ricoprite tutto il dolce con la glassa rimanete.
Preparate le decorazioni: su un piano di lavoro stendete con un mattarello la pasta di zucchero verde e con un tagliapasta ricavatene tante foglioline, allo stesso modo stendete la pasta rossa, tagliate le lettere ( io ho usato un tagliapasta alfabeto) e tagliate una striscia larga come il diametro della torta.
Disponete la striscia di pasta di zucchero rossa intorno alla parte superiore della torta e tutt'intorno disponete le foglioline in modo da creare la corona d'alloro. Per 'incollare' le foglie una sull'altra utilizzate dell'acqua o della gelatina alimentare trasparente.
Cospargete la base della torta di confetti rossi e la vostra torta sarà pronta.
Il lavoro è abbastanza lungo ma ne vale assolutamente la pena :-)

Vi mando un grosso bacio

a presto

Ilaria



domenica 2 dicembre 2012

Involtini di spada in salsa all'arancia





Come ogni maledetta domenica in cui vado in campagna dai nonni, mi sono ingozzata di cibo.... Oggi il menù prevedeva polenta, una cosa leggera insomma :) Per ripigliarmi dal tour de force culinario ripenso e vi parlo di una ricetta molto gustosa ma al tempo stesso leggera, che non appesantisce e appaga il palato.
Nota: l'effetto involtino sarebbe venuto meglio con fette di pesce un po' più regolari, se vi capiterà di fare questa ricetta tenetene conto!


Ingredienti:


500 grammi di fette di pesce spada sottili

20 grammi di olive taggiasche

un mazzetto di prezzemolo

uno spicchio d'aglio

50 grammi di mollica di pane

40 grammi di pecorino grattugiato

uvetta

olio evo

3 arance

sale

pepe

semi di finocchio

finocchietto fresco



Rifilate le fettine di pesce, ricavando da ogni singola fetta un rettangolo.
In un mixer riunite i ritagli di spada, le olive, il prezzemolo, lo spicchio d'aglio sbucciato e privato dell'anima, la mollica di pane, il pecorino e tritate il tutto.
Suddividete sulle fettine di pesce il composto, aggiungete una manciata di uvetta precedentemente ammollata e arrotolatele fermandole con una fetta d'arancia e uno stecchino.
Fate rosolare gli involtini in padella con un filo d'olio, rigirandoli spesso; nel frattempo preparate un salsina emulsionando un cucchiaio d'olio, il succo di due arance, un pizzico di sale, pepe e mezzo bicchiere d'acqua calda. Versate la salsa sugli involtini e fatela addensare a fuoco alto.
Servite gli involtini con una spolverata di semi di finocchio, una manciata di olive e finocchietto.

A me piace molto il finocchio con l'arancia, per cui ne ho fatto un po' condito per contorno...


Un abbraccio a tutti


Giulia

lunedì 26 novembre 2012

Gnocchetti alla paprica con crema di broccoli




Innanzitutto volevo ringraziare le gentil donzelle che mi hanno aiutata a risolvere le mie problematiche di blogger... Sono ancora poco esperta e il vostro aiuto è fondamentale, grazie!!!
Ma veniamo alla ricetta, perchè non vedevo proprio l'ora di parlarne!!! 
Fare gli gnocchi mi piace da morire. Ho imparato qualche anno fa, e chissà perchè prima pensavo fosse impegnativo... Invece ho scoperto che è facilissimo farli e poi ci si può sbizzarrire con gli impasti, i ripieni, le forme... Insomma, credo siano molto versatili. Se vi piacciono tanto i broccoli come a me vi conviene leggere sotto....



Ingredienti:


1 kg di patate a pasta gialla

300 grammi di farina

sale

3 cucchiai di paprica dolce

un uovo

450 grammi di broccoli

2 acciughe dissalate

olio evo

4 cucchiai di pecorino romano grattugiato

un peperoncino




Lavate le patate, lessatele con la buccia, scolatele, pelatele, passatele allo schiacciapatate e lasciate intiepidire.
Sulla spianatoia fate la classica fontana con la farina, unite al centro le patate, un pizzico di sale, la paprica e l'uovo. Lavorate tutti gli ingredienti, fino ad ottenere un composto omogeneo e compatto. Dividete l'impasto in tanti filoni e tagliateli in piccoli cilindri, infine date a ognuno la forma tonda degli gnocchi.
Cuocete i broccoli a vapore fino a quando saranno ben teneri, raccoglieteli nel mixer con le acciughe, aggiungete a filo due cucchiai d'olio e frullate. Trasferite la crema in una ciotola, aggiungete il pecorino  e il peperoncino privato dei semi e tritato grossolanamente.
Versate uno strato sottile di crema sul fondo dei piatti, lessate gli gnocchi, scolateli e conditeli con la crema rimanente, poi servite.


Un abbraccio

Giulia

venerdì 23 novembre 2012

Help!!!

Amici ho bisogno del vostro aiuto....
Ho qualche problemino con blogger, cioè, problemino è un eufemismo... Oggi ho tentato di caricare una foto, ma non me lo lascia fare, dice che ho utilizzato tutto lo spazio disponibile e devo pagare per averne altro...
Ora, io non sono proprio così facoltosa da pagare pure per mettere le foto sul blog!!! Sono un tantino arrabbiata e confusa, se a qualcuno di voi è successo per favore ditemi come avete fatto... un bacio, Giulia

lunedì 19 novembre 2012

Costolette di vitello al San Daniele





Ciao amici!!!
Eccoci di nuovo al Lunedì, giorno infausto... :)
Per tirarmi su di morale ripenso a questo piatto che mi ha resa proprio felice, un secondo gustoso e anche di facile realizzazione!


Ingredienti:


4 costolette di vitello

150 grammi circa di prosciutto San Daniele

farina

olio evo

10 grammi di burro

mezzo bicchiere di Marsala

200 grammi di champignon o altri funghi a piacere

prezzemolo

sale

pepe



Avvolgete le costolette con le fette di prosciutto e infarinatele leggermente.
Scaldate in padella il burro e un cucchiaio d'olio e fate rosolare la carne a fuoco vivace; quando sarà bella colorita sfumate con il Marsala, lasciate evaporare, coprite con il coperchio e proseguite la cottura a fiamma bassa.
Pulite i funghi e tagliateli in quarti, scaldate in un'altra padella un cucchiaio d'olio e fateli rosolare a fuoco alto per qualche minuto, poi profumate con prezzemolo tritato, un pizzico di sale e pepe.
Pepate la costolette (non aggiungete sale, il prosciutto avrà già insaporito molto!!) e servitele con i funghi e il fondo di cottura.


Facile, veloce... perchè anche se siamo stanchi possiamo coccolarci a dovere, giusto???


A presto


Giulia

venerdì 16 novembre 2012

Lemon Meringue Pie

Volevo solo condividere con voi le foto della vera lemon meringue pie, la ricetta è sempre quella che ho pubblicato l'11 ottobre 2012 ma il risultato è decisamente migliore!!! si vede che farla per il compleanno di mio fratello mi ha particolarmente ispirata :) buona giornata a tutti!!!
Ilaria





giovedì 15 novembre 2012

Penne con limone, piselli e formaggio di capra





Buongiorno a tutti!!!
Dopo una lunga assenza, eccomi di nuovo qui, a parlarvi dei miei esperimenti... Alcuni sono carichi di aspettative da parte mia, spesso mi convincono e altre volte mi deludono... Poi ci sono piatti come questo, che approccio con curiosità ma sotto sotto anche con un po' di diffidenza. Sì, perchè devo ammetterlo, non c'è niente di particolare in questa ricetta, ma a me il limone non ha mai fatto impazzire. 
Dato che alla pasta faccio fatica a rinunciare, cerco spesso ci condirla con ingredienti leggeri; ho adocchiato questa ricetta e mi ha sorpresa: è economica, leggera e molto profumata!


Ingredienti per 2 persone:


200 grammi di penne

200 grammi di piselli (io li uso tutto l'anno, surgelati sono sempre buoni secondo me...)

olio evo

uno spicchio d'aglio

150 grammi di caprino

25 grammi di rucola

un limone bio

sale

pepe



In padella cuocete i piselli con 2 cucchiai d'olio e lo spicchio d'aglio, aggiungendo poca acqua calda alla volta, per 20 minuti circa, poi salate e pepate.
Lessate le penne in abbondante acqua salata, scolatele al dente e trasferitele in padella con i piselli; aggiungete la rucola, la scorza grattugiata del limone e un cucchiaio del suo succo. A fuoco spento mantecate con il caprino e un cucchiaio d'acqua di cottura della pasta e servite con un'altra macinata di pepe.



Infine volevo fare gli auguri al mio papà che oggi compie gli anni!!!! Visto che è uno dei miei più grandi fan... :)


Un bacio 


Giulia

lunedì 12 novembre 2012

Ciambella dolce di zucca



Andando in macchina per le vie della mia città (Piacenza) mi sono accorta che stanno già spuntando quà e là luci,lucine, alberelli e auguri di buone feste...io adoro il Natale ma sembra che ogni anno comincino a parlarne sempre prima..bah...be comunque parlando della ricetta di oggi;per me la zucca è la vera regina dell'autunno...adoro la sua dolcezza e il fatto che possa essere utilizzata davvero in qualsiasi modo: dal salato al dolce, da un primo piatto a un semplice contorno, come vellutata o come ripieno..insomma ce n'è per tutti i gusti!!!! Tra le mille preparazioni io, ovviamente ho scelto di usarla per fare un dolce..una ciambella... e il suo colore dorato ha dato luce alle ormai grigie giornate di novembre... Ecco a voi la mia ricetta con cui vi auguro un buon inizio settimana:

Ingredienti:

400g di zucca senza buccia

240g di farina 00

150g di zucchero semolato

1 uovo

1 tazzina di olio di semi

100ml di latte

una bustina di lievito per dolci

un pizzico di sale




Tagliate la zucca e poi lessatela. A parte montate l'uovo con lo zucchero fino a ottenere un composto spumoso, aggiungendo il latte e l'olio a filo. In una ciotola setacciate la farina con il sale e il lievito.
Quando la zucca sarà cotta schiacciatela con una forchetta e lasciatela raffreddare; quindi unitela all'impasto liquido amalgamandola bene, infine unite al composto gli ingredienti secchi e mescolate fino a ottenere un impasto omogeneo. Mettere il composto in uno stampo da ciambella e cuocere in forno già caldo a 180° per  40 minuti circa. Lasciate raffreddare la vostra ciambella e spolverizzatela a piacere di zucchero a velo. Se preferite cospargetela di granella di zucchero prima della cottura.


Un grosso bacio a tutti!!!

A presto

Ilaria


lunedì 5 novembre 2012

Chili di carne





Fin da ragazzina sono stata una buona forchetta. Dopo aver assaporato tutti i piatti tipici della mia zona ho cominciato ad appassionarmi alle cucine del mondo e il mio ristorante preferito è stato per tanti anni il messicano vicino a casa mia. Ultimamente non ci vado spesso e ogni tanto mi coglie la voglia di quei piatti dal sapore unico... Questo è il primo chili che provo a cucinare; come per ogni ricetta ne esisteranno infite versioni, ma questa mi ha proprio soddisfatta! Se v'incuriosisce seguite la ricetta.... :)



Ingredienti:


2 cipolle piccole

uno spicchio d'aglio

olio evo

500 grammi di manzo tagliato fine a piccoli pezzi (si può anche usare il macinato ma ho preferito così per stavolta...)

un cucchiaio di paprica dolce

un cucchiaino di peperoncino

350 grammi di pomodori

semi di cumino

sale

pepe

300 grammi di fagioli rossi lessati

tacos

prezzemolo





Tritate le cipolle e l'aglio privato del germoglio (io in realtà ne ho messo solo mezzo spicchio) e fateli appassire in due cucchiai d'olio, poi aggiungete il manzo e rosolatelo uniformemente. Aggiungete la paprica, il peperoncino, i pomodori spellati e ridotti a cubetti, qualche seme di cumino, sale e pepe.
Cuocete per 20 minuti e completate poi con i fagioli rossi ancora al dente. Portate a cottura aggiungendo poca acqua calda alla volta in modo che il fondo non si restringa troppo.
Servite il chili accompagnandolo con i tacos caldi e cospargendolo con prezzemolo tritato.


Fatemi sapere se vi è piaciuta la mia ricetta... Buon lunedì a tutti!!!

Giulia


domenica 4 novembre 2012

Semifreddo allo zabaione ( Per le giornate no )



Buona domenica a tutti,come state???

In questa piovosa domenica di novembre vi propongo questo dolce...è vero è freddo e con questo tempo magari si preferirebbe una bella tazza di cioccolata calda, ma fare questo dolce per mio fratello è stata la mia salvezza in una giornata davvero storta...di quelle che cominciano con mia mamma che mi rovescia il caffè addosso e prosegue con l'andare a fare la spesa accorgendosi solo alla cassa di aver dimenticato il portafoglio a casa...per cui benedetto sia lo zabaione e la salsa calda al cioccolato che lo accompagna :) detto questo ecco la mia ricetta...

Ingredienti per 6 persone:

6 tuorli

400ml di panna fresca

200g di zucchero

100ml di Marsala

250g di cioccolato fondente tritato grossolanamente

Per la salsa al cioccolato:

200g di cioccolato fondente

4 cucchiai di latte


Iniziate bagnando con mezzo cucchiaino di Marsala l'interno di uno stampo da plum-cake e passatelo nel freezer. Montate i tuorli con lo zucchero fino a ottenere un composto ben gonfio e spumoso; aggiungete alla fine il Marsala versandolo a filo. Trasferite il composto in una casseruola e cuocetelo a bagnomaria montandolo con una frusta finchè non sarà raddoppiato di volume, quindi lasciatelo raffreddare.
Montate la panna ben ferma e incorporatela allo zabaione,mescolando delicatamente dal basso verso l'alto e aggiungete infine il cioccolato tritato; versate il composto ottenuto nello stampo freddo.
Coprite con la pellicola trasparente e lasciatelo in freezer per minimo 4 ore.
Al momento di servire il dolce fate sciogliere il cioccolato con il latte a bagnomaria, tagliate a fette il semifreddo e cospargetelo con la salsa al cioccolato ancora calda.


Spero vi sia piaciuta, auguro a tutti una buona domenica!!

A presto

Ilaria

martedì 30 ottobre 2012

Cavatelli verdi con tartare di tonno





Ciao a tutti!!
Come vanno queste prime giornate di freddo? Se qualcuno di voi ormai mi conosce un po' saprà che aspettavo con ansia l'autunno, con le sue prime piogge, la voglia di accoccolarsi in casa al calduccio... Insomma, sarò strana ma mi piace molto questo periodo :)
Il piatto di oggi non c'entra granchè con tutto questo, in realtà ha un sapore molto fresco... Immagino che non a tutti piaccia il pesce crudo, anche se ormai la moda del sushi dilaga da anni. In ogni caso, la tartare di tonno è una mia grande passione, combinata alla pasta mi è piaciuta davvero tanto!


Ingredienti:


mezzo spicchio d'aglio senz'anima

abbondante prezzemolo e basilico

olio evo

un peperoncino

200 grammi di tonno fresco (sarebbe meglio se abbattuto)

un cucchiaio di semi di papavero

un cucchiaio di semi di sesamo

il succo di mezzo limone

sale

pepe

300 grammi di cavatelli freschi



Tritate finemente l'aglio con il prezzemolo e il basilico, poi rosolate il trito in padella per pochi minuti con un cucchiaio d'olio e il peperoncino privato dei semi e ridotto a rondelle.
Nel frattempo riducete il tonno a tartare grossolanamente e mescolatelo in una ciotola con un cucchiaio d'olio, i semi di sesamo e papavero tostati, il succo di limone e un pizzico di sale e pepe macinato.
Lessate in abbondante acqua salata i cavatelli, scolateli al dente e ripassateli in padella con il pesto di erbe, completate nei piatti con la tartare e servite.


Se non amate il pesce crudo, dando una bella mescolata alla pasta ancora calda il tonno si cuocerà automaticamente...

Vi abbraccio


Giulia

mercoledì 24 ottobre 2012

Biscotti integrali al miele e mandorle



Buonasera a tutti!!!

Oggi vi voglio proporre dei biscottini davvero light, che possono mangiare tutti senza sentirsi in colpa per essersi concessi un dolce.. In cucina mi piace sperimentare e non avendo mai fatto dei biscotti integrali ho deciso di provare a farli (rinunciando per una volta al burro e al cioccolato-di cui vado pazza) e devo dire che il risultato mi ha soddisfatta molto... il gusto rustico di questi biscotti si sposa perfettamente con il thè e con lo yogurt ; con l'aggiunta delle mandorle ho deciso di dare quella croccantezza in più...

Ingredienti per circa 25 biscotti:

200g di farina integrale

1 uovo

6 cucchiai di miele di acacia ( o del gusto che preferite)

3 cucchiai di olio di semi

1 cucchiaino di lievito per dolci

1 bustina di vanillina

100g di mandorle tritate grossolanamente

2 cucchiai di latte

3 cucchiai di zucchero di canna

zenzero q.b

un pizzico di sale



In una terrina lavorate il miele con l'uovo e il latte, fino a creare un composto uniforme. Aggiungete la farina setacciata con il lievito e la vanillina continuando a mescolare, infine aggiungete l'olio, 2 cucchiai di zucchero di canna, lo zenzero e le mandorle dando una bella mescolata finale amalgamando tutti gli ingredienti. Il composto che ne risulterà sarà abbastanza liquido, ma comunque denso.
Foderate due teglie con della carta forno e con l'aiuto di un cucchiaio o di una tasca da pasticcere senza bocchetta realizzate delle palline di impasto, cercando di distanziarle il più possibile. Spolverate i biscotti con lo zucchero di canna rimasto e infornateli, in forno già caldo, a 200° per 15-20 minuti, fino a quando si saranno dorati.


Spero vi siano piaciuti!!!
Buona serata a tutti!!!

Un bacio e a presto

Ilaria

lunedì 22 ottobre 2012

Torta con verdure all'uvetta





Alle torte salate ci sono particolarmente affezionata, diciamo... affettivamente.
Onestamente, se penso alla cucina di mia madre, le sue torte salate sono la prima cosa che mi viene in mente. C'è stato un periodo in cui la criticavo, le sue sfornate erano quasi quotidiane ad un certo punto, e per un po' ho dovuto disintossicarmene :)
Negli ultimi tempi le ho riscoperte, un po' perchè, vivendo in un'altra casa, ogni tanto sento il bisogno di ritrovare la mia famiglia con il pensiero, cucinando qualcosa che mi ricordi una semplice cena con loro... Un po' perchè le torte salate sono buone, veloci da fare e ci si può sbizzarrire con il ripieno!!
Questa è abbastanza classica, ma di grande riuscita, quasi una garanzia... è perfetta anche da portare a casa di amici, o per un buffet\aperitivo!



Ingredienti:


50 grammi di uvetta

400 grammi di zucchine

2 porri

olio evo

sale

pepe

2 uova

un cucchiaio di panna fresca

3 cucchiai di pecorino grattugiato

2 rametti di timo e maggiorana

un rotolo di pasta brisè



Fate ammorbidire l'uvetta in una ciotola con acqua tiepida per 30 minuti, private le zucchine delle estremità e tagliatele a pezzetti regolari.
Eliminate le radici  e le foglie esterne ai porri, tagliateli a rondelle e rosolateli per 4 minuti a fuoco dolce in padella con un cucchiaio d'olio, mescolando. Unite le zucchine e fatele insaporire per un paio di minuti, quindi salate, pepate e continuate la cottura per 15 minuti, mescolando spesso.
Frullate un terzo delle verdure fino a ridurle in crema e lasciate raffreddare.
Sbattete 2 uova in una ciotola con la panna e il pecorino, poi unite le verdure a pezzetti, quelle in crema, l'uvetta ben scolata e strizzata e le erbe aromatiche tritate finemente, infine mescolate bene.
Stendete la pasta brisè in uno stampo rotondo, distribuitevi il ripieno preparato e cuocete in forno caldo a 180 gradi per 35 minuti.
Servite la torta tiepida o a temperatura ambiente.


Vi auguro un buon inizio settimana, a presto

Giulia

venerdì 19 ottobre 2012

Cupcakes Girasole



Vi avevo già accennato della mia passione per i cupcakes...adoro decorarli...mi diverto un sacco a pensare quali gusti abbinare e quale forma dare a questi dolcetti...
Dato che sono ghiottissima dei biscotti Oreo, quelli al cioccolato ripieni di crema, ho pensato di unire questi biscotti a dei cupcake al cioccolato dandogli la forma di un girasole... Spero vi piacciano :)

Ingredienti per 12 cupcakes:

125g di burro leggermente salato, morbido

150g di zucchero di canna

2 uova

100g di farina

50g di cacao in polvere

1/2 cucchiaino di lievito in polvere

100g di gocce di cioccolato

6 biscotti Oreo

per la crema di burro:

150g di burro morbido

200g di zucchero a velo

1 cucchiaino di essenza di vaniglia

2 cucchiai di acqua calda

colorante alimentare giallo, preferibilmente in gel


Iniziate foderando con i pirottini uno stampo per muffin da 12. Mettete il burro,lo zucchero di canna ,le uova, la farina,il cacao e il lievito in una ciotola e lavorate con uno sbattitore elettrico fino a ottenere un impasto soffice e cremoso, a questo punto aggiungete le gocce di cioccolato e mescolate.
Suddividete il composto nei pirottini e infornate a 180° per circa 20 minuti. Quando le tortine saranno cotte levatele dal forno e lasciatele raffreddare.
Preparate intanto la crema di burro: mettete il burro e lo zucchero a velo in una ciotola assieme a qualche goccia di colorante alimentare e mescolate bene con un cucchiaio o con un frullatore elettrico fino a ottenere un composto cremoso; aggiungete l'acqua e l'essenza di vaniglia e mescolate ancora. 
Con la crema di burro foderate una tasca da pasticcere con la bocchetta a stella e creiamo i girasoli.
Dividete a metà i biscotti e attaccateli con un goccio di crema di burro al centro della tortina e create tutt'intorno due file di petali. Fate questa operazione per tutti i 12 cupcakes...
Io li ho preparati per i miei colleghi e sono piaciuti tantissimo... se non li mangiate subito conservateli in frigorifero!!

Un grande bacio e tutti e buon weekend!!
A presto

Ilaria

giovedì 18 ottobre 2012

Linguine alle vongole, champignon e olive taggiasche





Ormai quasi tutti avranno percepito il mio amore smisurato nei confronti dello "spaghetto con le vongole".... Già un paio di post ne riportano varie versioni, ma questo è quello che faccio più spesso e non mi delude mai.
Un semplice primo terra-mare, abbastanza economico e semplice. Se siete fan delle vongole come me seguite la ricetta!



Ingredienti:


300 grammi di linguine o pasta lunga a piacere

200 grammi di vongole

olio evo

2 spicchi d'aglio

un ciuffo di prezzemolo

200 grammi di champignon

un peperoncino

un bicchiere di vino bianco

50 grammi di olive taggiasche



Raccogliete le vongole in una padella con 2 cucchiai d'olio e uno spicchio d'aglio , fatele aprire con il coperchio a fuoco vivace e spolverizzatele con un ciuffo di prezzemolo tritato. Toglietele poi dalla padella, sgusciatele e filtrate il loro liquido tenendolo da parte.
Mondate gli champignon per eliminare eventuali residui di terra, quindi tagliateli a fettine sottili.
Scaldate altri 2 cucchiai d'olio in un'altra padella con il peperoncino e l'altro spicchio d'aglio schiacciato, poi eliminate l'aglio, unite i funghi e fateli rosolare per qualche minuto a fuoco vivo. Sfumate con il vino bianco e unite le olive tagliate a metà.
Lessate le linguine e scolatele al dente, trasferitele in padella con i funghi, aggiungete le vongole e il loro liquido e fate saltare fino a cottura. Servite con una spolverata di prezzemolo tritato.


Vi abbraccio!!!

Giulia




martedì 16 ottobre 2012

Camille a modo mio



Buon pomeriggio a tutti!!!!

Oggi voglio proporvi una ricetta casalinga, facile ma incredibilmente soddisfacente... Passeggiando tra gli scaffali del supermercato,mi perdo a guardare mille ingredienti fantasticando su quello che potrei fare,e l'altro giorno mi trovavo nel reparto "colazione" diciamo, e quindi biscotti,merendine,brioches e quant'altro...e pensavo tra me e me che sarebbe bello riprodurre a casa queste dolcezze...pensando anche di mangiare qualcosa di più genuino...per cui,assalita da una voglia incredibile di ritornare un po' bambina, ho fatto le camille...i dolcettini alla carota che la mia mamma mi dava per merenda prima di andare al parco giochi... e devo dire che il risultato mi è piaciuto tantissimo per questo lo condivido con voi :-)

Ingredienti per circa 20 camille:

300g di carote

60g di farina

150g di zucchero

150g di mandorle

4 uova

la scorza di 1 arancia

la scorza di 1 limone

1 bustina di lievito per dolci

mezzo bicchiere di olio di semi

un pizzico di sale



Preriscaldate il forno a 180°. In una terrina grattugiate finemente le carote. A parte tritate le mandorle (potete usare la granella di mandorle o se preferite anche un pizzico di farina di mandorle per farne risaltare di più l'aroma). Unite le mandorle alle carote e aggiungete le uova,la farina, lo zucchero e il lievito mescolando fino a ottenere un composto omogeneo. Infine aggiungete l'olio,la scorza dell'arancia e del limone e un pizzico di sale, sempre continuando a mescolare.
Io ho usato gli stampini in silicone a cupoletta quindi li ho riempiti direttamente con l'impasto ma se non l'avete potete usare benissimo lo stampo per i muffins precedentemente foderato con i pirottini. Infornate a 180° per 15 minuti circa, lasciatele raffreddare ed ecco qui le vostre camille!!!
Sono ideali per la colazione, la merenda...insomma per tutti i momenti della giornata e sono un'ottima alternativa a quelle confezionate....

Spero vi siano piaciute... 
un bacio e a presto

Ilaria


lunedì 15 ottobre 2012

Spiedini di scamorza su crema di zucca



Buon Lunedì a tutti!
Aaaa come sono orgogliosa di questo piatto... L'ho fatto per me stessa, una sera in cui ero da sola, una di quelle sere in cui puoi finalmente decidere indipendentemente cosa mangiare. La crema di zucca è leggerissima, gli spiedini saporiti e il balsamico da un buon saporino dolce... 



Ingredienti:


100 grammi di cipolla tritata

20 grammi di burro

400 grammi di polpa di zucca

sale

paprica dolce

200 ml di brodo vegetale

12 bocconcini di scamorza affumicata

12 fettine di bacon

glassa al balsamico

alloro



Soffriggete per 3 minuti la cipolla con il burro, aggiungete la zucca ridotta a cubetti e rosolatela per qualche minuto mescolando. Insaporite con un pizzico di sale e un cucchiaio di paprica e bagnate con il brodo bollente. Cuocete 12 minuti con il coperchio, poi frullate e fate riaddensare sul fuoco per altri 5 minuti.
Avvolgete i bocconcini di  scamorza con le fettine di bacon e infilzateli su 4 spiedini di legno bagnati alternandoli con foglie d'alloro. Cuocete gli spiedini su una piastra ben calda 3 minuti per parte.
Trasferite la crema di zucca in fondine individuali, adagiatevi gli spiedini, completate con un filo di glassa al balsamico e servite.


Questo è un piatto che può essere servito in diversi modi, in porzioni ridotte come antipasto e con un paio di spiedini può diventare un ottimo piatto unico, come ho fatto io.... 
Spero vi sia piaciuto, un bacio!

Giulia

giovedì 11 ottobre 2012

Lemon Pie oppure Torta Meringata al limone




Volevo innanzitutto dare il Bentornata alla mia bellissima Giulia e dirle che voglio sapere tutto di Berlino, visto  che non ci sono mai stata ma mi ha sempre inspirata un sacco!!!
Detto questo oggi vi propongo la Lemon Pie, un dolce tipico americano,che sicuramente avrete visto in qualche film, formato da una base di pasta frolla e ricoperto da una nuvola di meringa... a questo proposito ci tenevo a farvi le mie scuse dato che la mia meringa non ha niente a che fare con quelle gigantesche e stra spumose che si vedono nei libri di cucina e nei telefilm; è venuta meno compatta del solito...mi rifarò ve lo prometto...ma il gusto è rimasto quello per fortuna :-) spero vi piaccia..

Ingredienti:

500g di pasta frolla

50g di burro

2 limoni non trattati

2 uova

3 albumi

270g di zucchero

2 cucchiai di crema pasticcera

3 gocce di essenza di limone

3 gocce di essenza di vaniglia

burro e farina per lo stampo

un pizzico di sale




Preriscaldate il forno a 180°, imburrate i infarinate uno stampo per crostata e stendetevi la pasta frolla (250g di farina,125g di zucchero,125g di burro morbido,1 uovo e 1 tuorlo, 1 cucchiaino di lievito).
Bucherellate la pasta con una forchetta, copritela con un foglio di alluminio e riempite di fagioli secchi; infornate per 25-30 minuti. A cottura ultimata eliminate i fagioli e l'alluminio e fate raffreddare. Portate la temperatura del forno a 200°.
Preparate la crema al limone: lavate e asciugate i limoni, grattugiatene la buccia e spremetene il succo. Fate fondere il burro in un pentolino, aggiungete il succo e la buccia dei limoni, 100g di zucchero e le due uova intere. Mantenendo la fiamma dolcissima, mescolare gli ingredienti con una frusta finchè la crema inizierà ad addensarsi; quindi filtratela e lasciatela raffreddare. Incorporate la crema pasticcera e stendete il composto sulla base di pasta frolla.
Montate gli albumi a neve fermissima con un pizzico di sale,150g di zucchero (aggiungetelo a pioggia, non tutto in una volta), le gocce di essenza di limone e di vaniglia. Spalmate delicatamente la meringa sulla crema di limone o se preferite formate dei ciuffetti mettendo la meringa in una tasca da pasticcere. Cospargete con lo zucchero rimasto e infornate a 200° lasciando dorare la meringa per qualche minuto. Lasciate raffreddare e servite.



Mi scuso ancora per la meringa "bassa"

Un forte abbraccio a tutti

Ilaria

mercoledì 10 ottobre 2012

Risotto al taleggio su salsa di pere stufate al Chianti





Eccomi qui, tornata dalla mia esperienza berlinese.... Ragazzi che città meravigliosa...
Ogni volta che faccio una viaggetto all'estero torno rigenerata, convinta del fatto di non essere piacentina, emiliana, italiana.... Mi sento come una persona che calpesta il suolo terrestre, e ovunque vado mi sento a casa. Ovviamente Berlino è molto diversa dalla mia piccola città, mi è rimasta impressa la sua atmosfera, vivace, giovane.... E anche il freddo :) Se avete voglia di vedere qualche fotina venitemi a trovare su facebook : http://www.facebook.com/giulia.scali?ref=tn_tnmn
Tornando a noi, oggi vi parlo di un piatto super goloso, che ho rubacchiato qualche tempo fa da qualche rivista, ma chissà quale...
Se siete a dieta certamente non è il massimo, ma io al taleggio non riesco mai a resistere!!



Ingredienti:


360 grammi di riso Carnaroli

400 grammi di pere

una bottiglia di Chianti

3 cucchiai circa di zucchero

una stecca di cannella

una noce di burro

uno scalogno

mezzo bicchiere di vino bianco

brodo vegetale

100 grammi di taleggio

un paio di cucchiai di parmigiano grattugiato

pepe



Sbucciate le pere, tagliatele a pezzi e ponetele in un pentolino con il vino, lo zucchero e la cannella. Cuocete finchè il vino sarà quasi completamente evaporato, eliminate la stecca di cannella e frullate con il minipimer.
Nel frattempo tostate il riso in un soffritto con il burro e lo scalogno tritato. Sfumate con il vino bianco e portate a cottura con il brodo vegetale.
A cottura ultimata mantecate con il taleggio tagliato a pezzi, il parmigiano e pepate.
Distribuite la salsa di pere al centro del piatto, disponetevi sopra il risotto e servite.

Ps: Nella foto ammetto di aver esagerato un po' la quantità delle pere... Essendo molto aromatiche mettetene un po' meno!


A presto

Giulia


venerdì 5 ottobre 2012

Triangoli di tortillas con guacamole e salmone



Buon venerdì a tutti come state??? Visto che il weekend è ormai alle porte, si vedono gli amici,si esce,magari si va a cena, al cinema o a bere qualcosa e si fanno due risate..la ricetta che vi propongo oggi è davvero molto molto semplice ma è azzeccata se avete voglia di un finger food fatto in casa, magari proprio come aperitivo per concludere una pesante giornata di lavoro... 

Ingredienti per 2 persone:

300g di salmone affumicato

2 tortillas 

1 avocado

1 lime

sale

olio evo

pepe

semi di papavero



Iniziate preparando il guacamole: in una ciotola mescolate la polpa dell'avocado, con il succo di lime, l'olio, il sale e il pepe. Mescolate fino ad ottenere una purea morbida. L'avocado dovrà essere maturo così che la sua polpa sarà talmente morbida da essere lavorata solo con una forchetta. Potete aggiungere alla salsa anche la cipolla e/o dei pomodorini; io ho preferito lasciarla semplice.
Tagliate le tortillas a triangoli. Spalmateli con il guacamole e metteteci sopra qualche fettina di salmone affumicato cosparsa di semi di papavero. Mettete un triangolo sopra l'altro fino a formare 3 o 4 strati..
Per un perfetto aperitivo accompagnateli con un bel bicchiere di vino fresco :)

Brindo a voi e al vostro fine settimana!!


Bacioni Ilaria.


mercoledì 3 ottobre 2012

Crostatine d'autunno



"Voglio un autunno rosso come l’amore, giallo come il sole ancora caldo nel cielo, arancione come i tramonti accesi al finire del giorno, porpora come i granelli d’uva da sgranocchiare. Voglio un autunno da scoprire, vivere, assaggiare."
(Stephen Littleword, Aforismi)

Oggi mi andava di salutarvi con queste bellissime parole sull'autunno... Come state?? mi siete mancati..e visto che vogliamo un autunno da assaggiare vi propongo questa serie di crostatine al cioccolato,pere e ricotta giusto per dare un po' più di gusto e di dolcezza alle nostre giornate..
Spero che vi piaccia e nel frattempo vi mando un bacione :-)


Ingredienti per 6 crostatine:

Per la pasta frolla:

250g di farina per crostate

125g di zucchero

125g di burro morbido

1 uovo e 1 tuorlo

un cucchiaino di lievito (facoltativo)

Per la farcia:

200g di cioccolato fondente a pezzetti

200g di ricotta (di pecora o di mucca o anche mista)

20g di zucchero di canna

4 pere a pezzetti


Iniziate preparando la pasta frolla: in una ciotola lavorate il burro con lo zucchero fino a ottenere un impasto chiaro e spumoso; aggiungete l'uovo,il tuorlo, e la farina setacciata con il lievito. Impastate il tutto fino a ottenere un panetto e lasciatelo riposare in frigorifero, avvolto da un panno o da pellicola trasparente, per circa 30 minuti.
Nel frattempo preparate la farcia facendo sciogliere il cioccolato a bagnomaria. In un'altra ciotola lavorate a crema la ricotta con lo zucchero; una volta che il cioccolato si sarà raffreddato aggiungetelo alla ricotta e unitevi i pezzettini di pera.
Foderate 6 stampini da crostatine con la carta da forno ( o se preferite imburrateli e infarinateli) e  stendetevi sopra la frolla, riempite ogni formina con la farcia e adagiatevi sopra qualche pezzettino di pera per guarnire.
Infornate a 180° in forno già caldo e cuocetele per circa 30 minuti.
Una volta raffreddate cospargetele di zucchero a velo.



Buona giornata e buon appetito a tutti!!

Ilaria